Un concerto per i rifugiati approdati ad Atene

Qualche settimana fa abbiamo voluto raggiungere il porto centrale di Atene (Pireus) per dare il nostro benvenuto ai profughi appena sbarcati dopo la lunga traversata in mare. Lo abbiamo fatto a modo nostro, con la musica. L’associazione Encardia (partner del progetto Come.in), il gruppo Al Mahaba e Muasin Rosha,  dall’ Afganistan, hanno organizzato un concerto proprio vicino al molo dove sono stati radunati i migranti non appena sbarcati. Molti di loro si muoveranno presto verso altri Paesi d’Europa: alcuni hanno già una meta, altri proprio durante la permanenza in Grecia penseranno a come organizzare il proprio futuro. In mezzo al loro stupore abbiamo raccolto molti sorrisi, molte paure e qualche piccola speranza. Avremmo voluto che la musica arrivasse a tutti loro come una pacca sulla spalla, unita ad un augurio di buona nuova vita. Con buona probabilità è stato così.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *